L'Azienda

I vini

Piccole storie

Confidenze con Merlot

Un delizioso libretto scritto da Guido Calgari nel 1949, oggi introvabile.

"A Giornico si dovrebbe mettere un segno speciale, non so, uno striscione, un trionfo di frasche; che anche il viaggiatore più distratto o frettoloso o di mala grazia capisca d'essere entrato nella «civiltà» del vino; qui veramente, più che sul S. Gottardo, finisce il mondo delle patate e della birra e s'apre quello della polenta e del vino ..."

Leggere il testo completo di Guido Calgari, illustrato con disegni di Silvestro P. Mondada.


Confidenze col Merlot Confidenze col Merlot Confidenze col Merlot Confidenze col Merlot

La storia del vino

Il testo è tratto dalla documentazione per la mostra
"Vitis et vinum. La vite e il vino dall’antichità al Merlot del Ticino".

Fin dalle epoche più remote gli uomini consumavano bevande fermentate prodotte utilizzando elementi della natura. La tecnica della fermentazione era, con l’essiccazione e la fumigazione, la più antica forma di conservazione di derrate. Numerosi cibi e bevande a base di frutta, cereali, miele o grasso animale avevano un ruolo fondamentale nell’alimentazione delle antiche popolazioni. Tra questi vi era l’idromele, una miscela alcolica di miele, acqua e talvolta aromi, la cui produzione è attestata in tutta l’Europa preistorica.

Leggere il testo completo